Una storia semplice – Seconda parte

//Una storia semplice – Seconda parte

Una storia semplice – Seconda parte

…Napoleone oltre a fare la sentinella in maniera fin troppo diligente ha anche un grosso difetto: ruba! E’ un super monello e ruba qualsiasi cosa si possa mangiare, o anche no, in realtà basta che gli entri in bocca.
Ruba i semi  alle galline, i biscotti dalla mano della Viola, gli avanzi sul tavolo, una volta si è mangiato di nascosto un’intera torta di compleanno lasciata per sbaglio in bella vista in cucina. Leonardo mi ha raccontato che la sua nonna del mare , un giorno, aveva portato in regalo tantissima focaccia in un sacchetto e Napoleone, zitto zitto senza farsi vedere, ha rubato tutto mangiandosi così un chilo e mezzo di focaccia; potete immaginare come camminava dopo, sembrava una salsiccia con le zampe.

La mamma ed il papà hanno cercato in tutti i modi ad insegnargli che rubare è una cosa brutta ed essere così golosi fa venire il mal di pancia, ma come vi raccontavo Napoleone è davvero monello e non vuole imparare.
Chi per fortuna ogni tanto riesce a sgridarlo davvero e a farlo rigare dritto, almeno per qualche ora, è suo fratello Baloo, il secondo cane di casa. Lui è davvero bravissimo, ubbidiente e aiuta tanto la mamma, il papà e anche quel teppistello di Napo quando si mette nei guai. Baloo si chiama così perchè a papà piacciono molto gli orsi, vi ricordate l’orso Baloo nel libro della giungla? Da piccolo Baloo sembrava proprio un orsetto tutto bianco. Ora ha il pelo lungo, morbido e due occhi azzurri come il cielo senza nuvole. Lui è il cane che papà si porta sempre al lavoro ed ha imparato perciò tantissime cose.

Papà fa un lavoro molto bello, insegna ai cani, ad altri animali e ai loro proprietari di sentirsi sempre unici e speciali. Dice che non ci sono confini o limiti ai sogni e che se un cane cieco vuole vincere una gara di corsa lo può fare. Non ci sono solo difficoltà se una persona o animale non può camminare o sentire o parlare, certe difficoltà si possono trasformare in un dono in grado di insegnarci a comunicare in altro modo ancora più speciale. Per questo Baloo è così importante in fattoria, è sordo ma fa un sacco di lavori. Protegge prima di tutto i bambini, mamma, papà e tutti gli animali.

Se le caprette esagerano a prendere in giro troppo le oche lui interviene con un bell’abbaio deciso ‘Basta!!’, oppure se Napoleone si allontana troppo nei campi intorno a casa, per cacciare topolini, Baloo lo va a riprendere, quando l’asinello non vuole rientrare nel suo box perchè ha ancora voglia di erbetta fresca Baloo gli fa capire che è ora di dormire e lo aiuta ad entrare, insomma è proprio un cane speciale!

2016-12-07T10:09:49+00:00 Categories: News|